Bufera Roma. Trani: “Nascoste le magagne di questa dirigenza.”

di Antonio Commenta

Ugo Trani, autorevole penna del Messaggero, ha parlato oggi alle frequenze di Rete Sport ed è stato un vero tsunami calcistico. Il giornalista ha sollevato un polverone incredibile con la sua intervista, svelando fatti fino ad oggi solo ipotizzati e comunque non ammessi da nessuno per varie paure e in questo modo legittimando la protesta feroce che monta, in queste ore dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia, contro la dirigenza romanista. Queste le sue dichiarazioni: “Chiedo scusa ai tifosi, perchè credo di non aver fatto bene il mio lavoro. Credo di aver nascosto le magagne di una dirigenza che si dovrebbe vergognare e che dovrebbe dare le dimissioni in blocco tranne Pallotta, che non è responsabile. Chiedo scusa perchè mi sono fatto abbindolare da persone che non so quanto siano perbene che mi hanno fatto credere cose che non stanno nè in cielo nè in terra. Sto facendo questo inizio perchè vorrei che la gente sapesse. Ero uno di quelli che era contento del cambiamento perchè pensavo che la Roma avesse bisogno di una proprietà forte, con più soldi. I soldi sono stati spesi e sono stati buttati, e spero che la banca intervenga con un controllo serio a Trigoria, con un manager che controlli come vengono spesi i soldi sul mercato. Questa nuova proprietà è fatta di personaggi oscuri, arrroganti, altezzosi, presuntuosi. Personaggi che parlano male: faccio un esempio,  viene detto che Montella è uno fortunato. Ma te pensa a vincere, piagnone che non sei altro. Vergognati, se dici questo! Hai perso 4 derby su 5, hai speso 120 milioni e parli di Montella? Ma sciacquati la boccaSabatini ha una grande responsabilità: ha cacciato Montella, il più grande allenatore italiano dopo Conte. Ha continuato a commettere errori prendendo i giocatori dai suo amici del Palermo, tipo Kjaer. Quando poi uno va a controllare, è sempre lo stesso giro di procuratori. Basta giocatori del Genoa, o del Palermo. Basta..per favore, basta. Perchè ora scriviamo tutto. Poi Baldissoni chiama i giornali per lamentarsi, ma siamo noi che ci dobbiamo lamentare di Baldissoni. Sabatini ha rovinato Andreazzoli, e Andreazzoli dando retta a Sabatini si è rovinato come persona e come allenatore. Guarda il cambio di Dodò, quello è il campanello d’allarme, dove capisci che hai mandato in tilt uno che con Spalletti era una persona perfetta. L’effetto Sabatini ha funzionato: 120 milioni spesi sul mercato, 29 sconfitte. La dignità di Petkovic a Trigoria non ce l’ha nessunoMourinho non faceva entrare nessuno a Trigoria. A Baldissoni je dava un biglietto della Tribuna, e decideva lui dove farlo sedere. Questi vanno negli spogliatoi, ma che ci stanno a fare. Baldissoni dice in giro che Montella è fortunato: ma come ti permetti? Vogliamo parlare del settore giovanile, ne vogliamo parlare? Il peggiore della storia. Lucca non gioca né con la prima squadra e nè con la primavera. Come mai? Chi l’ha portato? Vogliamo cominciare a parlare? Ferrante viene alla Roma, ma lo sai chi è il procuratore? Il figlio di Capello. Se andiamo a vedere tutte le cose, sono tante. Sono tante le cose da dire. Le cominciamo a dire? O Baldissoni chiama i giornali? Invece di parlare di Montella, parlasse delle cose serie che riguardano la Roma. E andasse a chiedere scusa a Montella e ai tifosi. Lo sai qual’è l’allenatore di Sabatini? E’ Pioli il suo allenatore, così gli rifà la formazione come ha fatto per mesi con Andreazzoli. E poi si dicevano tra loro che erano bravi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>