Brighi ricorda Cluj: “Mi cambiò la vita”

di Redazione Commenta


Da La Gazzetta dello sport:

C´era Spalletti, c´era il gelo, c´era l´allenatore italiano Maurizio Trombetta sulla panchina del Cluj. E c´era Matteo Brighi, che firmò una doppietta. «Quella serata mi ha cambiato la vita a Roma, la ricordo come se fosse ieri. Per me fu la prima grande soddisfazione con questa maglia».
DIFENDE LA SQUADRA Ranieri si sta spallettizzando: sempre più nervoso, sempre più cupo, sempre più lontano dalla squadra. Solo Brighi è uguale a se stesso. «Il nostro spogliatoio è più maturo di quanto si creda, tutti accettano la panchina». Il sindacalista Brighi difende il sindacato dei calciatori, impegnato in queste ore nella lunga trattativa con la Lega per cercare un accordo sul contratto collettivo e scongiurare lo sciopero nel fine settimana: «Io non lo chiamerei sciopero, ma sospensione del campionato. Nessuno di noi vuole fermare il calcio. Lo sciopero fa male, ma è l´unica arma nelle nostre mani».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>