Roma, per il riscatto di Marquinho c’è tempo fino al 30 giugno

di Redazione Commenta


È arrivato a Roma fra lo scetticismo generale. Molti pensavo che fosse il classico brasiliano su cui venivano riposte speranze, che poi sarebbero state disilluse in un batter d’occhio.

E, invece, Marco Antônio de Mattos Filho, meglio noto come Marquinho ha stupito tutti. L’allora mister Luis Enrique, che se l’era visto recapitare a gennaio sui campi del Fulvio Bernardini con su scritta l’etichetta “oggetto misterioso”, compagni e tifosi, che presto si sono ricreduti.

Etichetta che partita dopo partita, il verdeoro si è tolto, come i sassolini dalle scarpe di Walter Sabatini, criticato per il suo acquisto. Adesso però, bisogna riscattarlo. E per farlo ci vogliono 4,5 milioni di euro da immettere nella casse della Fluminense, che non intende fare sconti. Ma non solo, perché per non far diventare Marquinho extracomunitario non si dovrà attendere oltre il 30 giugno.

Per questo il ds giallorosso sta lavorando in questi giorni per portare il centrocampista alla corte di Znedek Zeman. Da Trigoria assicurano che per il riscatto del calciatore non ci saranno problemi e che presto sarà un elemento della rosa a disposizione del tecnico boemo per la prossima stagione.

Photo credits | Getty Images


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>