Mercato Roma: tutto si decide in pochi giorni

di Redazione 1


Il mercato della Roma si sbloccherà dopo Ferragosto. Il ds Sabatini proverà a chiudere qualche trattativa prima di questa data, ma sarà difficile. Sarà difficile perché gli obiettivi giallorossi sono costosi o sono extracomunitari e in questo senso bisogna vendere all’estero Simplicio o Barusso. Andiamo con ordine.

In difesa, la scelta, come è noto, è ricaduta su Kjaer, che arriverà nella Capitale negli ultimi giorni di mercato con la formula del prestito oneroso.

A centrocampo in pole ci sono sempre Casemiro e Fernando (in Portogallo lo danno vicinissimo alla Roma), outsider Bacinovic del Palermo, da cui la Sabatini vorrebbe prelevare Hernandez se non dovesse andare in porto l’operazione Nilmar con il Villarreal, che per il brasiliano non scende dai 20 milioni più bonus.

Per il verdeoro, la società di Trigoria è disposta a mettere sul piatto della bilancia 14-15 milioni più bonus, cifra che al momento non fa gola ai Sottomarini. In alternativa c’è anche Palacio del Genoa. In questo fine settimana ci sarà per forza di cose un’accelerata su tutte queste trattative. Il Villarreal gioca il preliminare di Champions League il 17 agosto, data che è diventata spartiacque per il nuovo attaccante della Roma.


Commenti (1)

  1. Contro il razzismo:
    Mi piacerebbe che tutti i siti romanisti fossero anche dei luoghi attraverso i quali chi li dirige desse un messaggio di civilta’ e responsabilita’.

    Romanista vuol dire persona che rispetta i valori umani e lo sport.

    I veri romanisti si dissociano dai razzisti ed esprimo solidiarieta’ a Barusso. Le societa’ di calcio e i media che si occupano di sport devono isolare questi personaggi.

    Non deve sfuggire che scrivere “il problema della Roma e’ che Barusso, Pizarro e Simplicio non se ne vanno”, sebbene non intenzionale, puo’ attizzare gli animi.

    Perche’ non si scrive invece “data la situazione del parco stranieri la Roma dovrebbe cominciare a guardare al mercato italiano”… gia’, perche’ non si fa, e non si scrive?

    Che c’hanno i vari Grosso, Santon, De Agostino, Iaquinta, etc., un sacco di giocatori bravi, alcuni proprio forti e che ignoriamo cercando si spendere milionate all’estero… e intanto quasi linciano il povero Barusso.

    Cordialmente,

    Andrea Lampis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>