Roma 2009/10: John Arne Riise. E ho detto tutto

di Redazione 1


Uno dei giocatori migliori della strepitosa stagione disputata dalla Roma è stato, senza ombra di dubbio, l’esterno basso di sinistra, il rosso norvegese John Arne Riise, alla sua seconda annata con la maglia giallorossa. Esterno potente e grintoso, utilizzabile sia come terzino che da esterno sulla fascia sinistra, all’occorrenza impiegato anche come difensore centrale. Una delle migliori caratteristiche è quella di possedere un tiro sinistro estremamente potente e preciso, fattore che gli ha permesso di realizzare in carriera molte reti dalla distanza. Proprio per questo motivo, molto spesso gli vengono affidate le battute di calci di punizione e le rimesse laterali, essendo dotato di un rilancio molto lungo. Che sia stato una pedina fondamentale dello scacchiere di Ranieri, lo testimoniano i numeri della stagione appena conclusasi. Riise ha disputato 36 delle 38 partite in calendario in campionato, condite anche da 5 importantissime reti. La prima, la realizzò il 13 settembre 2009, fondamentale per il successo che consentì alla Roma di vincere 2-1 a Siena proprio allo scadere, in quella che segnò il debutto di Ranieri sulla panchina giallorossa. Il 23 gennaio 2010, sigla forse la rete più importante da quando è alla Roma: nella gara contro la Juventu il norvegese regala, nei minuti di recupero, un successoche permette alla squadra giallorossa di tornare alla vittoria a Torino dopo ben 9 anni di astinenza.

Il momento d’oro del norvegese continua nella giornata successiva, nuovamente in Roma-Siena, quando sigla il gol del vantaggio giallorosso con un potente tiro al volo di esterno sinistro dal vertice destro dell’area di rigore avversaria su assist di Simone Perrotta. Primo gol in campionato allo stadio olimpico per Riise. Il 13 febbraio 2010 si ripete ancora, questa volta in occasione della gara Roma-Palermo, vinta 4-1 dai giallorossi, siglando il quarto ed ultimo gol della squadra capitolina e chiudendo così di fatto il match. Il 24 marzo 2010 nella partita di turno infrasettimanale contro il Bologna, sigla il gol del vantaggio giallorosso deviando il tiro da fuori aria di Daniele De Rossi, segnando così il 5° gol in campionato, 10° nella sua carriera a Roma. Ma Riise è andato a segno anche in Europa League, precisamente il 5 novembre 2009, contro il Fulham, caso del destino visto che è squadra dove milita il fratello Bjørn Helge, permettendo alla Roma di vincere 2-1. In  Europa League l’esterno giallorosso ha disputato 12 partite andando a segno per ben 3 volte, mentre in Coppa Italia ha disputato 6 incontri senza siglare nessun gol. Sino ad ora, in due stagione con la maglia giallorossa, ha disputato ben 93 partite condite da 10 gol: e dopo l’ultima stagione tutto lascia pensare che l’anno prossimo farà ancora parte del progetto Roma.


Commenti (1)

  1. Riise for ever ever

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>