Riva: “Toni ha possibilità di ritornare in Nazionale”

di Redazione Commenta


Da Il Romanista:

«Mi aspetto una bella partita mercoledì, anche se preferisco non fare pronostici». Non si sbilancia, Gigi Riva, sulla sfida in programma al Sant’Elia. Lui che di sfide tra Cagliari e Roma ne ha giocate tante, nei dodici anni di serie A trascorsi in terra sarda. Una carriera praticamente tutta in rossoblù, quella dell’ala sinistra per antonomasia, dopo una prima stagione al Legnano in serie C, ancora diciottenne, e le giovanili nel Laveno Mombello, a due passi da casa, la sua Leggiuno in provincia di Varese.

«La Roma viene da un buon momento – dice – ma anche il Cagliari stava facendo bene prima della sosta. Ha battuto la Juventus, ha fatto soffrire l’Inter. Ha vinto in casa, ma anche fuori. E se non avesse avuto quella partenza stentata…

Un po’ come la Roma, che ha iniziato male ma poi si è ripresa nel migliore dei modi. Merito anche di Ranieri, che è persona concreta e ha saputo trasmettere alla squadra proprio questa concretezza». Una sfida, quella tra Cagliari e Roma, arriva quindi in un momento topico per entrambe le squadre. “Giggirriva”, come lo chiamavano i tifosi sardi, molte di quelle sfide le ha vinte quasi da solo, da attaccante di razza come se ne sono visti pochi nella storia del calcio. In campo, con la maglia giallorossa, ci sarà stavolta un altro attaccante di prim’ordine come Luca Toni.

«Luca è un giocatore di grandi qualità, che può dare un contributo importante alla Roma». Il presidente della Federcalcio, Abete, ha detto che il suo ritorno in Italia può consentire di valutarlo meglio ai fini di un possibile ritorno in azzurro. «Naturalmente – dice l’attuale capo delegazione della Nazionale –. Adesso Luca deve lavorare, deve dimostrare sul campo di esser tornato in una condizione buona e poi vedremo. E’ chiaro che si gioca la convocazione per il Mondiale. Dipende tutto da lui. In Nazionale ha il potenziale per potersi esprimere al meglio. Con la Roma ha dalla sua anche una buona squadra dove poter dimostrare il suo valore e tornare ad essere il giocatore che conosciamo».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>