Peruzzi: “La prossima giornata decisiva per lo scudetto. Certo, la Roma ha un Totti in più…”

di Redazione Commenta


Angelo Peruzzi, ex portiere della Nazionale Italiana e numero uno in passato di tutte e quattro le formazioni che scenderanno in campo tra domani e domenica a San Siro e allo stadio Olimpico e ora membro dello staff di Marcello Lippi, ha parlato della lotta scudetto. Peruzzi, testimonial della Campagna Globale per l’Educazione (CGE) presentata questa mattina in Campidoglio, non ha voluto fare pronostici nè per Inter-Juventus nè per Lazio-Roma: “La lotta scudetto? Credo che la prossima giornata, col derby d’Italia e quello della capitale, potrebbe essere decisiva per l’assegnazione del titolo. Non mi pare infatti che dopo ci sia un calendario particolarmente difficile per Roma e Inter. Il derby resta una partita importantissima e devo ammettere che un pò mi manca. È una gara diversa da tutte le altre e pronosticare la vincente è davvero difficile. Certo, uno come Francesco Totti se sta bene può cambiare le sorti di qualsiasi squadra, non solo quelle della Roma, quindi per i giallorossi è un vantaggio averlo ritrovato per questo finale di stagione. Ma anche nell’attacco della Lazio ci sono giocatori che possono risultare decisivi come Rocchi, Floccari o Zarate. E non dimentichiamo – ha aggiunto Peruzzi – che i derby spesso sono stati decisi in passato anche dai gregari. Inter-Juventus? Anche qui è difficile dire come finirà. Certo, i bianconeri non stanno facendo un’ottima stagione, anzi a dire il vero hanno vari problemi ma sono sicuro che contro l’Inter tireranno fuori le loro armi migliori per vincere. Lotito? Ci sono stati dei contatti questo sì, ma adesso è ancora presto, devo valutare bene e poi nella mia mente al momento c’è solo la Nazionale e i prossimi Mondiali del Sudafrica“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>