Le Pagelle di Cagliari-Roma: Nella “sbanda” Ranieri non si salva nessuno

di S.D.S. Commenta

Le pagelle di Cagliari-Roma:

Julio Sergio 4: Cinque gol sul groppone. Conti lo fredda, Matri lo spiazza e lo manda a vuoto, Acquafresca lo beffa. Esce dal campo con le ossa rotte.
Cassetti 5: Confusionario. Prima a destra, poi a sinistra con l’infortunio di Castellini, non riesce ad imporsi. Quando Borriello lo smarca, spedisce la più ghiotta delle occasioni sui piedi di Agazzi.
N. Burdisso 4: Imperdonabile l’intervento scomposto con cui procura il rigore e attenta alle gambe di Conti. Rosso ineccepibile.
Juan 4,5: Balla insieme ai compagni di reparto. Le punte del Cagliari gli girano intorno, il brasiliano va costantemente in affanno. Imbarazzante quando cicca più volte un pallone da spazzare. Irriconoscibile quando si arrende a Lazzari.
Castellini s.v. Il tempo di assistere al vantaggio dei sardi. Dal 13′ Rosi 5: Tanta foga e poco arrosto. Va a muso duro troppe volte. Nervoso, scorbutico. Rimandato ancora una volta.
Menez 5: Parte di slancio e impegna Agazzi con un diagonale insidiosissimo. Dall’uscita di Totti eredità una grande responsabilità: cambiare marcia, impostare, prendere per mano la squadra. Missione impossibile. Missione fallita. Dal 64′ Baptista 4,5: Inguardabile. Non smentisce le attese.
Pizarro 5,5: A tratti sembra in grado di tenere in piedi la baracca. Lotta, rotola, si danna. Alza bandiera bianca solo al triplice fischio.
De Rossi 5,5: Soffre la verve dei cagliaritani. Trova il pari con un colpo di testa prepotente, si dà un gran da fare su tutti i palloni che i suoi scodellano al centro. Ma in fase di rottura è ancora lontano dai suoi livelli.
Perrotta 4,5: Si fa notare dopo un’ora di gioco: un’incornata che termina di poco a lato. Per il resto è assente ingiustificato.
Totti s.v. Dice “buonasera” al Sant’Elia con un colpo di tacco smarcante per Menez. Poi paga il rosso di Burdisso: Ranieri lo toglie dalla mischia per ristabilire gli equilibri. E la Roma si smarrisce.
Borriello 5,5: Nei primi quarantacinque minuti fa poco movimento e gli avversari non faticano a tenerlo a bada. Meglio nel secondo tempo. Ma nel complesso non è buona, la prima. Dal 25′ G. Burdisso 4,5: Non è un esordio semplice, quello di Guillermo. Sbanda come tutti. Non trova la posizione sul poker di Matri. Sulle ripartenze dei rossoblu sembra ipnotizzato.
All. Ranieri 5: La (sua) Roma gli sfugge di mano. Il maestro Liedholm diceva che in dieci si gioca meglio. Non ricordatelo al tecnico di San Saba…
S.D.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>