Le pagelle di Napoli-Roma: Ranieri non ne azzecca una, bene Lobont e Borriello

di F. Cav. 1

Le pagelle di Napoli-Roma:

Lobont 6.5: E’ strepitoso alla mezz’ora del primo tempo su Hamsik respingendo con il corpo un tiro da distanza ravvicinata dell’attaccante partenopeo. Nella ripresa si ripete su Cavani, ma poi si deve piegare ad Hamsik e all’autorete di Juan.

Cassetti 5.5: Soffre la velocità di Lavezzi che nell’uno contro uno lo mette in difficoltà per tutta la partita. Cerca di fare quel che può, ma il ruolo di terzo centrale di difesa non gli si addice.

N. Burdisso 5,5: Spesso deve ricorrere a tutta la sua esperienza internazionale per tamponare le incursioni di Lavezzi e Hamsik. Alla lunga però si deve inchinare di fornte ai colpi degli attaccanti partenopei.

Juan 6: Sfortunato. E’ sua, la deviazione che porta il Napoli sul 2-o e chiude la partita. Per il resto tiene a bada abbastanza bene Cavani che non si rende quasi mai pericoloso.

Cicinho 5: Dalle sue parti Dossena trova terreno fertile per le sue discese sulla fascia, visto che il brasiliano si preoccupa poco della fase difensiva. Quando deve spingere le cose vanno un po’ meglio, ma i suoi cross non sono raccolti a dovere dai suoi compagni. In occasione del gol di Hamsik è in ritardo per l’ennesima volta su Dossena e allora Ranieri lo sostituisce con Rosi 6: che si rende protagonista di qualche spunto interessante.

Riise 5,5: Spreca, alla mezz’ora, una buona opportunità in area calciando alto da buona posizione. Molto attento a difendere si vede poco in fase offensiva. Spento.

Pizarro 5: Gira a vuoto per tutti i novanta minuti senza mai entrare in partita. Quando lui non è in gran giornata il gioco della Roma ne risente.

De Rossi 6: Lotta a centrocampo rincorrendo Hamsik che prova spesso l’inserimento centrale. Recupera un sacco di palloni ed è uno degli ultimi ad arrendersi.

Menez 5,5: Da trequartista fatica a trovare la posizione giusta in campo anche se rientra spesso in difesa a dare una mano ai compagni. Come di consueto Ranieri lo toglie alla fine del primo tempo e lo sostituisce con Brighi 5: che corre a vuoto per quarantacinque minuti senza mai incidere sulla partita. Non era meglio Menez?

Totti 5: Il capitano ce la mette tutta, ma viene controllato bene dai difensori del Napoli che raddoppiano puntualmente la marcatura quando ha il pallone tra i piedi. Allora cerca di trovare la porta su punizione, ma non ci riesce.

Borriello 6,5: Marco lotta da solo contro i difensori centrali del Napoli mettendoli spesso in difficoltà. Sul finire del primo tempo di testa ha l’opportunità di andare in gol, ma De Sanctis gli si oppone da campione. Al 20′ s.t. inspiegabilmente Ranieri lo sostituisce con Vucinic 6: che cerca di dare vivacità in attacco, ma non viene ben supportato dai compagni.

Ranieri 4.5: Si adegua al modulo di Mazzarri mettendo in campo la difesa a tre come l’anno scorso. La mossa non si rivela azzeccata fin dall’inizio. Poi in corso di partita toglie prima Menez e poi Borriello che era tra i migliori in campo. In teoria i cambi servirebbero per sostituire i giocatori che rendono di meno. Non quelli che ti possono far vincere le partite. In confusione.

Fabrizio Cavalieri

Commenti (1)

  1. me parecio que no llegaban con la misma facilidad de los dos ultimos partidos creo que todo puede mejorar cuando vuelva Mexes por Pizarro felicitaciones pues siempre juega bien, Borrielo por favor olvidese que lo sacaron injustamente de su antiguo equipo ahora pertenece a la Roma y debe dar todo por ella como hace Totti…piensen enconjunto y todo mejorara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>