Lite Ranieri – Vucinic. La pace è finita

di Redazione Commenta


Dal sito Lasignoraingiallorosso.it:

Dopo la querelle Totti – Ranieri ecco spuntare un nuovo capitolo di questo gennaio “caldo” dello spogliatoio della Roma: venerdì scorso sui campi di Trigoria è andata in scena una lite fra Vucinic e Ranieri. Toni da “ammutinamento del Bounty” quelli utilizzati dai due protagonisti della vicenda che, battibeccando per un’appunto fatto durante l’allenamento dal testaccino al “Principe di Niksic”, hanno dato vita ad uno scambio di vedute condito da insulti reciproci, segno evidente che il rapporto fra i due è definitivamente deteriorato. Le cause di questa rottura sono sia recenti sia risalenti a qualche mese addietro: le continue panchine collezionate dal giocatore nelle ultime partite (che comunque non gli hanno impedito di segnare una pesante doppietta al Catania) e la questione del “vil denaro poichè l’arrivo di Adriano, accompagnato da un salario elevatissimo, ha creato diversi dissapori all’interno dello spogliatoio rendendo scontenti diversi “senatori” fra cui lo stesso Vucinic che si era reso protagonista della pindarica rimonta della scorsa stagione nei confronti dell’Inter. E’ innegabile che tutto l’ambiente giallorosso stia attraversando un momento non facile e che, probabilmente i rapporti fra i giocatori ed il mister siano notevolmente mutati visto che il coach non gode più dell’appoggio dei giocatori pù rappresentativi dell’organico giallorosso come Totti, Vucinic e Pizarro, quest’ultimo protagonista a sua volta di un’altro affaire risoltosi pochi giorni fa col ritorno del Cileno al “Fulvio Bernardini”. Ranieri ha deciso di percorrere la strada dell’intransigenza e dei musi duri: “Non mi pento” – Ha commentato a proposito del discusso impiego di Totti a Genova negli ultimi secondi della partita con la Sampdoria. L’impressione però è quella che gli stia sfuggendo di mano la situazione. 
M.C.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>