La Roma sul nuovo Ibra, ma le concorrenti non mollano la presa

di Antonio Commenta

In Cile lo chiamano El Zlatan, per la sua somiglianza e il modo di stare in campo simile a Ibrahimovic. Lui si chiama Nicolas Ignacio Castillo, bomber classe ’93 della nazionale cilena U20 (ma ha già esordito nella nazionale maggiore) e dell’Universidad Catolica. Classica prima punta vecchio stampo, il tipico centravanti d’area di rigore, forte di testa ma bravo anche con ottima tecnica, e proprio questo lo accostare allo svedese. Ma questo giovane cileno soprattutto è anche cattivo sotto porta visto che nonostante la giovane età ha realizzato ben 33 reti su 37 presenze da professionista (e in molte era subentrante) con la maglia dell’Universidad Catolica più varie nelle rappresentative giovanili cilene con le quali si è sempre distinto benissimo. Piace a LazioNapoli e Udinese, a gennaio è stato vicinissimo al trasferimento allo Standard Liegi, ma ad oggi le due vere pretendenti ad ingaggiare l’attaccante cileno sono la Juventus e la Roma, finite sullo stesso obiettivo di mercato. E il suo agente, Alejandro Santisteban, ha aperto ad un trasferimento nel campionato italiano, anzi indicandolo come la prossima destinazione del suo assistito, legato all’Universidad Catolica fino al 2016, ma di fatto ormai sul mercato. Il costo non è certo basso visto che si aggira intorno ai 7-8 mln di euro ma il suo club potrebbe abbassare le pretese in caso di un’offerta concreta e soprattutto cash. Starà quindi alla dirigenza della Roma adesso decidere se puntare su questo giovane prospetto. Lui l’ha già fatto capire molto chiaramente: vuole l’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>