“Il vivaio nel futuro del calcio”, Ranieri: “Giovani energia del calcio, Totti? Gli auguro altri gol”

di Redazione Commenta


Oggi intorno alle ore 16 presso la Sala Di Liegro di Palazzo Valentini, l’ex tecnico dell’As. Roma Claudio Ranieri e il suo vice Christian Damiano prenderanno parte insieme alle società di Roma e Provincia a un incontro dal titolo “Il vivaio nel futuro del calcio”. Nel corso dell’iniziativa verranno consegnate le Coppe e i Premi Disciplina, relativi ai Campionati Regionali e Provinciali di Roma Settore Giovanile, stagione sportiva 2009/2010 e sarà presentata la 50ª Edizione del “TORNEO DELLE REGIONI LAZIO 2011″.

Ore 16.00: Arrivano Ranieri, Damiano e Pellizzaro. L’ex tecnico della Roma incalzato dai cronisti afferma: “Per ora non voglio parlare”.

Ore 16.20: Ranieri è accompagnato dall’assessore allo sport Patrizia Prestipino.

Ecco le dichiarazioni dell’ex tecnico della Roma: “I giovani sono il futuro del calcio perché danno tanta energia.- ha detto Claudio Ranieri prendendo la parola – Nella mia carriera ho visto tanti giovani arrivare e altri non arrivare perché ci vuole tanta disciplina. A Firenze comprammo Rui Costa che aveva 22 anni. Al Valencia presi Farinos al Chelsea Lampard e Terry. Damiano e’ stato l’uomo che ha fondato clairefontain una scuola francese che aveva il compito di portare tutti i giovani di Francia”. Su Totti: “Francesco è un ragazzo d’oro gli auguro di segnare ancora perchè merita. La Roma? Ho voluto lasciar fuori la Roma perché è stata la mia ultima società credo sia importante la storia che ho dietro. Sapere quelli che sono arrivati, quelli che ce l’hanno fatta: il merito non è dell’allenatore ma delle qualità che hanno questi ragazzi. Hanno qualità che non sono solo tecnica ma voglia e determinazione, spirito di sacrificio importante.”

Anche Damiano dice la sua opinione: ” Menez? Ragazzo di grande talento. Come tutti i giovani ha bisogno anche di sbagliare, il problema non è Menez. Farebbe bene a dimostrare tutti i progressi che ha fatto. A Roma o altrove ha dimostrato di essere capace. A fine campionato deciderà se rimanere o meno, non conosco i discorsi legati al mercato. Vieira, Boghossian, Henry…(il collaboratore di Ranieri sciorina un lungo elenco di giovani francesi approdati nella nostra serie A, ndr) arrivare giovani in italia è un problema per tutti, questo è il campionato più difficile del mondo. Menez è giovane la maturazione sta proseguendo. Qui in Italia c’è questa mentalità del risultato a tutti i costi e subito.”

Dall’inviato Adriano Serafini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>