Scandalo Roma-Dundee. Ciccio Graziani: “Sudammo sette camicie per vincere quella partita. Chi dice cose del genere deve portare le prove. Viola uomo correttissimo”

di Redazione Commenta

Riccardo Viola, figlio del mai dimenticato presidente Dino, ha rilasciato alcune dichiarazioni sullo scandalo arbitrale che favorì la Roma contro il Dundee, match che avrebbe portato i giallorossi in finale della Coppa dei Campioni. L’arbitro Voutrot, secondo quanto riporta il figlio del compianto Presidente, fu “comprato” per cento milioni di lire in cambio di un arbitraggio favorevole.

A tal proposito è intervenuto Francesco “Ciccio” Graziani che ha dichiarato:

“Chi fa certe dichiarazioni, deve prendersi le proprie responsabilità su quanto dice e deve essere in grado di provare quanto proferito”.

In merito al match giocato con gli scozzesi, Graziani ha ammesso: ” noi giocatori non sapevamo nulla e per vincere quella partita sudammo sette camicie e sul 2 a 0 rischiammo anche di prendere gol. L’arbitraggio, a mio giudizio, non fu affatto favorevole”.

In conclusione, “Ciccio” Graziani rivela che “Dino Viola era un uomo correttissimo”.
Alessandro Spadoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>