Garcia: “Punto su De Rossi e ho chiesto di trattenere gli elementi migliori”

di Freelance123 Commenta

Il nuovo allenatore giallorosso Rudi Garcia ha tenuto a dare un ultimo saluto con una conferenza stampa in Francia per ringraziare il Lille, squadra con la quale ha ottenuto la vittoria in Ligue 1 ed in Coppa di Francia durante la sua permanenza:

“Ringrazio tutti i giocatori che ho allenato al Lille, con un particolare alla squadra con la quale abbiamo vinto la Ligue 1 e la Coppa di Francia. Ringrazio anche il presidente Seydoux, un uomo che per me è stato prezioso. Avrei voluto fare di più al Lille, ma questo è il calcio. Ho trascorso dei momenti difficili, ma le emozioni che ho avuto sono state nettamente maggiori. Roma? Le strutture di allenamento a Trigoria sono molto buone, come quelle che ho trovato qui a Lille. So che Roma è una piazza che mette pressione, ma non vedo l’ora di iniziare il mio lavoro nella Capitale. L’addio al Lille? Il mio rammarico è quello di non aver salutato il pubblico. La società americana della Roma? Stanno trovando il modo per ampliare il marchio Roma nel mondo e sono convinto che ci riusciranno. So che non avrò il diritto di sbagliare nulla. Dovrò lavorare molto sulla fase difensiva, poiché negli ultimi tempi la Roma ha subìto troppi gol. Se mi mancherà Lille? Sì, un altro mio rammarico è quello di esser sceso troppo presto dentro gli spogliatoi nella mia ultima partita con il club. Sono triste nel lasciare il Lille. Il mio staff? Al momento Fred Bompard viene con me, ma a Roma avrò anche qualche italiano al mio fianco. Totti? Ho già parlato con lui, ma anche con tutti gli altri calciatori della Roma e questo è stato importante. Stadio? Non sono ancora stato all’Olimpico ma so che è un ambiente molto caldo e poi l’inno della Roma è stupendo. C’è grande pressione sulla squadra da parte della stampa e poi ci sono una decina di radio che parlano di Roma 24 ore su 24. Terza scelta? A me hanno detto più volte che non ero la prima scelta, ma va bene così. Il nuovo progetto del Lille? La società saprà come muoversi per ricominciare su nuove basi. Se la Roma mi aveva già contattato in passato? Sì, ero stato contattato dalla Roma ma anche da altri club dopo aver vinto la Ligue 1 e la Coppa di Francia. Un mese e mezzo fa pensavo di restare al Lille, poi la Roma ha insistito ed ho deciso di andare. Ora sono orgoglioso di essere il primo allenatore francese della Roma, anche i miei ex giocatori sono felici per me. Mercato? Il Lille ha calciatori importanti, cercherò di portarmene dietro qualcuno. Stiamo lavorando con Sabatini, ma la priorità è quella di migliorare la squadra ed io gli ho chiesto di trattenere i nostri migliori giocatori. De Rossi? E’ uno di questi. Ho visionato molte partite della Roma dell’ultima stagione: voglio farmi un’idea ben precisa sugli elementi. Ringrazio nuovamente tutti e arrivederci”.

Fonte La Voix Des Sports

Corrado Baglieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>