Davide Lippi: “Lamela? Solo Neymar meglio di lui. E attenzione a Caprari”

di Antonio Commenta

L’agente FIFA Davide Lippi ha parlato del passaggio di Erik Lamela alla Roma, nonostante l’interesse del Napoli, e del futuro del suo assistito Gianluca Caprari, in comproprietà tra Roma e Pescara. Le sue dichiarazioni sono state riportate da calcionapoli.it . Curiosi i retroscena svelati sull’acquisto dell’argentino da parte dei giallorossi. Queste le parole dell’agente:

Uno dei primi colpi del Napoli della prossima stagione poteva essere Erik Lamela: recentemente De Laurentiis ha rivelato di un’offerta alla Roma per lui e Marquinhos. E dire che solo qualche anno fa l’argentino è stato ‘lasciato’ alla Roma per molto meno…
“Ricordo ancora quando ero in Argentina per trattare Lamela, sono stato uno dei primi. Ricordo molto bene la dinamica: il Napoli c’era ed era molto interessato, però poi la Roma l’ha spuntata al mese di giugno. Tengo a precisare che non fu il club azzurro a mollare il ragazzo, anzi, semplicemente si parlava di cifre in quel momento importanti e di un prospetto che a gennaio era ancora extracomunitario. Questa fu la barriera principale anche per il Milan, perché al di là dei partenopei e della Roma c’era anche la società lombarda sull’argentino. La Roma poi chiuse a una cifra importante”.

Può essere un rimpianto, considerando che poco dopo si è virato su Edu Vargas che non ha mai convinto?
“Sì, ma Edu Vargas è stato pagato una cifra e Lamela un’altra. Il primo è costato undici milioni, Lamela invece ventuno. Sicuramente è un rimpianto visti i risultati molto diversi. Sono un grande estimatore di Erik, abbina forza fisica a qualità, classe e genialità. È un giocatore importante, ma diventerà di grandissimo spessore, vedrete…”.

Se dovesse suggerire un nuovo talento simile?
“Negli ultimi anni ho avuto la fortuna di girare molto e posso dire con certezza che di giocatori di questo calibro, a mio avviso, non ce ne sono molti. Lamela era secondo solo a Neymar. In Argentina era già titolare nel River e faceva anche la differenza”.

Di Gianluca Caprari, invece, cosa ci dice? Insieme ad Insigne, è uno dei giovani talenti più fulgidi del nostro calcio.
“Quest’anno, se non sbaglio, è stato l’unico ’93 ad aver collezionato 23 presenze in Serie A, quindi ci aspettiamo cose importanti da lui. Bisogna vedere cosa succederà per il futuro poiché è ancora diviso tra Roma e Pescara. È un ragazzo che sta maturando e crescendo, ha fatto una grande stagione segnando anche due goal. Ci aspettiamo molto da lui, ovunque giocherà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>