Champions, la Roma atterra a Monaco. Rosella Sensi: “Vogliamo fare bene”; Juan: “Sarà una gara difficile”

di Redazione Commenta

Bayern-Roma: i giallorossi sono atterrati a Monaco.

Domani sera la formazione di Trigoria esordirà in Champions League all’Allianz Arena, contro i vice campioni d’Europa. La squadra giallorossa è atterrata in Baviera verso le 12,30, con il volo ALITALIA AZ8065 che è decolleto da Fiumicino.
Claudio Ranieri, alle 18,30, incontrerà i giornalisti per la consueta conferenza stampa di vigilia del match. Dopo la conferenza, intorno alle 19,00, la squadra sosterrà l’ultimo allenamento prima della gara di domani sera delle ore 20,45.
Il ritorno per Roma è previsto nella mattinata del giorno seguente verso le 11,45 con volo AZ 8066.
Rosella Sensi giunge a Fiumicino verso le 9,30, rilasciando le seguenti dichiarazioni: «La squadra parte con la determinazione a fare bene. Non sono arrabbiata con la squadra, siamo tutti arrabbiati, tutti dispiaciuti, tutti i ragazzi non si aspettavano questo inizio per cui non ce l’ho con loro, abbiamo tutti le stesse intenzioni, vogliamo fare bene e basta. Io sono qui perchè ci tengo tantissimo che le cose vadano bene e sono vicino a loro, però il morale se lo ritrovano da soli perchè sono dei grandi professionisti. Colpa del contratto di Ranieri? Queste polemiche non le raccolgo nemmeno. La reazione? Io me l’aspettavo anche a Cagliari, ma non ha funzionato tutto come doveva, però penso che loro sono dei grandi professionisti e quindi…Cosa non mi è piaciuto? Quello che non è piaciuto un pò a tutti quanti, quello che non è piaciuto ai ragazzi, all’allenatore, quello non è piaciuto a nessuno. Probabilmente c’è qualcosa che non ha funzionato come doveva, però io non vorrei dimenticare il finale di campionato, non si tratta di una squadra che è Dottor Jekyll e Mr. Hyde, evidentemente ci sono delle motivazioni delle problematiche che si possono superare. Sotto questo punto di vista sono molto serena».
Ore 10, 15: Arriva a Trigoria il direttore sportivo Daniele Pradè.
Ore 10,35: Giunge il pullman che porta la squadra. I giocatori scendono alla spicciolata e si dirigono velocemente verso l’area del ‘metal detector’.
Marco Cassetti si ferma per pochi secondi con i cornisti rilasciando le seguenti dichiarazioni:
«La Champions è importante perchè ci dà subito un’opportunità per dimostrare sul campo che non siamo la squadra che abbiamo visto in queste due giornate. È una partita sicuramente difficile perchè il Bayern Monaco, ricordiamo tutti, è arrivato in finale di Champions League due mesi fa, ma siamo convinti delle nostre qualità, delle nostre potenzialità e siamo pronti per questa sfida. Dobbiamo cercare di dimenticare che il campionato scorso abbiamo fatto delle cose egregie, però è finito, è passato, questa è una nuova stagione e c’è di nuovo da rimboccarsi le maniche ed essere concentrati in tutte le partite perchè ogni partita è una battaglia. Sicuramente noi dobbiamo cercare, come abbiamo fatto l’anno scorso, piano piano, partita per partita di puntare al titolo, e poi alla fine vedere dove siamo arrivati. Sicuramente abbiamo un’ottima squadra con delle grandi potenzialità che può togliersi delle soddisfazioni, però siamo tranquilli e sereni convinti di uscire facilmente da questo brutto periodo, da queste due partite, che non sono andate come volevamo. Il Bayern? Sarà un banco di prova non solo per la difesa, un banco di prova per tutta la squadra perchè tutti siamo una squadra, tutti siamo uniti, in venti-ventuno quanti siamo oggi, che vanno tutti nella stessa direzione. Non ci sono problemi nello spogliatoio, come ho letto da qualche parte, e andiamo avanti tranquilli».
Anche Juan ha rilasciato una dichiarazione ai cronisti presenti: “Sarà una gara difficile, ma ce la possiamo giocare. Conosco il campionato tedesco, dobbiamo dare il massimo. Sul campo del Bayern, l’Allianz Arena, ho vinto con la Nazionale brasiliano. E’ un bel ricordo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>