Cessione Roma, Unicredit vuole stringere i tempi

di Redazione Commenta


Dal Corriere dello Sport:

Unicredit vuole stringere i tempi per chiudere la pratica-Roma entro la fine del 2010. Per questo ha chiesto agli imprenditori che hanno presentato le offerte non vincolanti di passare a quelle definitive entro la fine del mese. I tempi sono evidentemente troppo stretti, manca una settimana, si andrà a finire intorno al dieci dicembre. Ci sono state cinque manifestazioni di interesse. Quattro sono state recepite da Rothschild e riguardano Giampaolo Angelucci, il fondo arabo Aabar, un investitore americano che potrebbe essere Fisher, il “ signor Gap”, sul quale però c’è il massimo riserbo e un altro italiano, rimasto finora sconosciuto, ma che secondo fonti vicine alla banca dovrebbe es sere Longarini, imprenditore nel settore immo biliare e dell’editoria, con esperienze non certo positive nel calcio con l’Ancona e la Ternana. Longarini avrebbe pre sentato un’offerta inferiore a quella di Angelucci, che al momento non è gradita dalla banca. La quinta offerta non vincolante è arrivata di rettamente sui tavoli di Unicredit ed è di un russo che sarebbe interessato in blocco agli asset di Italpetroli. Angelucci ha già fatto sapere alla banca di essere pronto a formulare l’offerta defi nitiva. La comunicazio ne è avvenuta con un atto formale, perchè Unicredit ha convocato la scorsa settimana a Mila no i rappresentanti di tutti i pretendenti ad acquistare la Roma.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>