Cesari: “Le grandi troppo aiutate”

di Redazione Commenta


Graziano Cesari dice la sua sul momento degli arbitri in Italia a Radio Ies:

Milan – Palermo – Secondo me Banti ha arbitrato male perdendo un’occasione importantissima per essere confermato nella prossima giornata alla direzione di un match di cartello come Juventus-Roma o il derby di Milano. Ho visto un
Banti esemplare qualche settimana fa per poi vederlo svogliato nella partita di ieri, come se l’incontro non gli interessasse. Non ci si comporta così, tutte le partite vanno affrontate con la stessa attenzione, umiltà e motivazione. Nelle ultime settimane ho sentito spesso discorsi sulla sudditanza psicologica quando ci si trova ad arbitrare squadre blasonate.

RussoSto seguendo il percorso di riabilitazione di Russo (arbitro di Brescia-Roma, ndr), alla luce di quanto ho visto nelle ultime settimane devo dire che quella di Brescia mi sembra essere stata una giornata sfortunata. Russo sta lavorando bene, con molta umiltà e voglia di fare. Questo vuol dire che Russo è un ragazzo mentalmente
forte e pulito, ci tengo a sottolineare questo aspetto.

BraschiLe grandi hanno finora hanno ricevuto diversi aiuti, tutto sembra riportare al vecchio concetto della sudditanza psicologica. Ritengo scandalosi gli arbitraggi di Milan-Palermo e Lazio-Roma. Bisogna fare attenzione, gli arbitri devono dimostare di essere al di sopra di ogni concetto. Non capisco il sistema di designazione di Braschi, per quanto riponessi in lui grande fiducia, non si stanno lanciando i giovani e alcune scelte non le condivido.

Il derby – C’è poco da dire, quando ho visto la designazione di Morganti mi sono cascate le…. Tanti, troppi errori. Doveva esserci il rosso a Lichtsteiner sul primo rigore per i giallorossi, c’è probabilmente il rigore su Floccari su fallo di Mexes, e poi c’è il tanto contesta rigore su Mauri. In quel caso c’è prima di tutto il fuorigioco di Dias, poi rigore su Mauri ed espulsione di Riise. Quelle sono partite che nascono male e vanno così.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>