Taddei-Julio Sergio, è pronto il rinnovo

di Redazione Commenta


Da Il Corriere dello Sport

La Fiorentina vuole Taddei. La Sampdoria Julio Sergio. Se i due brasiliani solo volessero, visto il contratto in scaden­za il prossimo trenta giugno, potrebbero firmare, giusto il tempo di un pranzo, con una doppia firma conclusiva, sulla ricevuta della carta di credito e sul contratto. Se vo­lessero, il regolamento glielo consentirebbe, oltretutto da una settimana. Invece, per ora, non vogliono.
Perché en­trambi hanno già ripetutamen­te dichiarato di aspettare la Roma e di voler continuare a vestire i colori giallorossi. Certo, la Roma ha aspettato fi­no a ora e la cosa non si è rive­lata una mossa di quelle che prevedono il futuro, perché entrambi i giocatori negli ulti­mi mesi hanno fatto lievitare con le prestazioni il valore del loro stipendio, Taddei tornan­do a essere uno dei migliori esterni destro a tutto campo, il portiere trasformandosi, con l’arrivo di Ranieri, da miglior terzo portiere del mondo a titolare romanista. E la cosa, quando si discuterà di cash, non potrà non avere il suo peso. Anche se le in­tenzioni della società giallorossa sono quel­le di continuare a stipendiare entrambi. L’attesa, per i due brasiliani, sta comun­que finendo. Già nella giornata di oggi è previsto il primo contatto tra il direttore sportivo Daniele Pradè e il procuratore di tutti e due i giocatori, Alessandro Lucci, procuratore che vanta un solido rapporto con la Roma ( nella sua scuderia Vucinic, Baptista, i migliori baby del settore giova­nile, in passato Juan).
Questo per dire che esistono tutte le premesse perché le due trattative si concludano con una doppia fu­mata bianca. Più semplice, dal punto di vista economi­co, è quella con Julio Sergio, alla terza sta­gione a Trigoria, che parte da una base de­cisamente non impegnativa, visto che gua­dagna circa 250.000 euro netti a stagione. Si tratterà sulla base di un quadriennale, con una richie­sta che presumibilmente sarà intorno al milione netto all’an­no, con un accordo che si po­trebbe trovare con un bonus da assegnare per questa sta­gione e poi tra i settecento e gli ottocentomila a stagione, a sa­lire con il passare degli anni.
La Roma non ha nessuna in­tenzione di perdere il brasilia­no, avendo oltretutto apprez­zato sempre il comportamento del giocatore, mai una parola fuori posto quando andava si­stematico in tribuna, tanto me­no adesso, dopo essere diven­tato titolare quando avrebbe potuto prendersi qualche rivincita verbale nei confronti di qualcuno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>