Candela: “La Roma è fortissima. Menez mi ricorda djorkaeff”

di Redazione Commenta


Anche Vincent Candela è stato in Campidoglio per ricevere il premio “Atleta dell’anno 2010” e il francese, in attesa di essere insignito dall’amministrazione comunale della città ha fatto in tempo a rilasciare alcune dichiarazioni ai cronisti presenti e ai microfoni di Centro Suono Sport. Stralci significaativi dell’intervento:

ROMA –La Roma è la squadra che ha dimostrato, negli ultimi 10 anni, di avere la rosa migliore. I problemi sono normali, è successo con tutti i migliori allenatori, a partire da Fabio Capello, ricordo la contestazione dopo la sconfitta in Coppa Italia con l´Atalanta: sono cose che capitano. La vittoria di Milano ha dimostrato che la squadra ha le potenzialità per arrivare ed una rosa molto ampia.´

ADRIANO – “E’ un giocatore fantastico, la Roma è la squadra più forte, con una panchina grandissima, il problema all´inizio era di concentrazione”.

SCUDETTO – “Dobbiamo continuare cosi perchè il campionato lo possiamo vincere tranquillamente. Senza dubbio la rivale per lo scudetto è il Milan, l´Inter ormai ha vinto tutto, Mourinho manca all´Inter e al campionato italiano. Il Milan ha iniziato bene il campionato, ha qualche problema in difesa, la Roma può recuperare tranquillamente il Milan”.

MILAN-ROMA –  “Senza Pizarro e Totti. Quando uno continua a dare quello che ha dato, anche a 34 anni, non fa piacere stare in panchina. Poi ho pensato al 4-3-3, quello che piace a me, con una squadra senza paura. Peccato per il capitano però la squadra ha giocato bene”

MENEZ“Mi ricorda Djorkaeff, uno che provava sempre a dribblare. Però bisogna vedere sulla continuità. Bisogna dargli fiducia e diventerà un grande campione internazionale”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>