Roma: Aleandro Rosi passa in comproprietà al Siena, per Baptista e Menez, la società vuole solo cash e non contropartite tecniche

di A.B. Commenta


Si chiude un altro capitolo di questa lunga e calda estate giallorossa. Il ds Pradè ha smentito di voler cedere Menez e Baptista in cambio di contropartite teciche, ma soltanto tramite il contante. Capitolo Mancini, il giocatore ha parlato con Spalletti e sarebbe disposto a tornare, ma di certo il suo addio è stato poco piacevole con i tifosi che l’hanno a lungo fischiato, e forse sarebbe meglio evitare. Il Chelsea di Ancelotti vuole Mexes, Carvalho però vista anche la sua età 32 anni non vale il francese, ed i 14 milioni di euro sembrano troppo pochi per un giocatore che ne vale almeno 20.  Situazione Burdisso stabile, il difensore piace a Spalletti, ed è la prima scelta, ma il suo agente non torna indietro, in sintesi il iscorso è questo:  “O ve lo comprate, altrimenti va da un’altra parte. La formula del prestito non la prendiamo in considerazione”. Intorno però c’è poco, piace Cordoba, ma ha un ingaggio che la Roma non può permetterselo. Intanto anche Rosi lascia la Roma e dopo Livorno, va in comproprietà al Siena. Costo dell’operazione 1 milione e 250 mila euro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>