Finale Coppa Italia Primavera all’Olimpico, serve il sostegno del pubblico romanista

di Redazione Commenta


Dal Romanista:

Finale di Coppa Italia Primavera, capitolo secondo. Si riparte dal pareggio dell’andata, da quel’1-1 fra Fiorentina e Roma giocato all’Artemio Franchi davanti a più di quindicimila spettatori (di cui trecento chiassosi romanisti). Nell’impianto toscano, eccezionalmente concesso ai ragazzi di Buso, andò in scena un incontro bello e appassionante, con una cornice di pubblico degna delle più importanti sfide della prima squadra. Per il match di ritorno, in programma mercoledì prossimo alle 20.30, non potendo (e, giustamente, volendo) contare sul sintetico di Trigoria, il campo dove solitamente giocano i ragazzi di De Rossi, la scelta è ricaduta sull’Olimpico. Un palcoscenico fantastico che, però, rischia di trasformarsi in un fastidioso boomerang. Per ragioni di ordine pubblico, infatti, curve e distinti resteranno chiusi e l’accesso sarà permesso esclusivamente alle due tribune. Sommando i posti a disposizione nei due settori “d’elite” arriviamo, all’incirca, ai trentaseimila seggiolini: realisticamente troppi per poter avere la sicurezza di affiggere il cartello “sold out”. In un primo momento si era pensato di far disputare l’ultimo atto del trofeo nazionale al Flaminio, un impianto che si riempie con maggiore facilità e lo spettacolo, agli spettatori, è assicurato grazie all’ottima visibilità. Purtroppo, però, problemi di rizollatura delle terreno, all’indomani della conclusione del “Sei Nazioni” di rugby, hanno fatto tramontare l’ipotesi e le attenzioni si sono necessariamente rivolte al gigante del Foro Italico. Servirà, quindi, da parte dei sostenitori della Magica, una dimostrazione d’amore oltre ogni umana ragionevolezza. I ragazzi della Roma hanno bisogno di coccole e sostegno, cori e incitamento. Sarà necessario colorare lo stadio di bandiere, sciarpe e vessilli per alzare la prima coppa della stagione. Oggi, dalle 12 e fino alle 20.30 del 28, si potranno comprare i biglietti presso tutti i punti vendita abilitati: le ricevitorie Lis Lottomatica e il Gran Teatro, in viale di Tor di Quinto. Da lunedì alle 10 e fino alle 18 del giorno della gara, invece, si potrà fare affidamento pure sui Roma Store (piazza Colonna 360, via Appia Nuova 130, via Cesati 76-80, via Sestio Calvino 26, centro commerciale “Dima” e “Parchi della Colombo”. I prezzi, stavolta, sono da leccarsi i baffi e sarebbe un peccato non sfruttare un’occasione così ghiotta: 1,50 euro per la Tevere (i possessori della tessera del tifoso pagheranno 0,50 centesimi) e 3 euro per la Monte Mario lato Sud (ridotto, soltanto 1 euro). Ai sostenitori viola verrà riservato il lato Nord della tribuna e i tagliandi, sempre al costo di 3 euro, saranno acquistabili esclusivamente presso le ricevitorie Lis Lottomatica della rete “calcio ospiti” abilitate sul territorio nazionale e consultabili sul sito www.listicket. it, fino alle 19 di martedì prossimo. Infine, così come accade per la stragrande maggioranza delle partite di serie A, si potranno “ritirare” fino ad un massimo di quattro ticket a persona.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>