Juve – Roma. Le dichiarazioni dei protagonisti. Aquilani: “Giocare contro la Roma? Un emozione particolare”

di M.C. Commenta

Ranieri a Mediaset Premium: “Dobbiamo migliorare, siamo partiti con l’handicap, siamo costretti a rimontare e ad affrontare sempre le partite come fossero esami. I ragazzi ci stanno mettendo il massimo dell’impegno, non hanno mollato, e adesso stanno raccogliendo i frutti. Anche questo era un esame, siamo partiti bene, ci abbiamo provato, bella partita, complimenti ai giocatori in campo. Il prossimo esame sarà con l’Udinese. Perchè Totti in campo e Borriello in panchina? Ho 3 attaccanti in forma, abbiamo tante partite, il campionato è lungo, abbiamo la Coppa Italia, la Champions…servono le rotazioni, come ho fatto con i tre in difesa. Quest’anno la rosa è più competitiva, anche quelli che non sono titolari, tra virgolette, si fanno subito trovare pronti, come Greco e Simplicio. Spero di recuperare presto Pizarro, perchè per me è importantissimo. Se ho incontrato Blanc? A voi piace far polemica, non parlate di calcio. L’arbitraggio di Rizzoli? Mi è piaciuto, non era una partita facile. Va bene per l’ammonizione di Menez subito, ma poi poteva fare di più per l’intervento di Melo, ma va bene così perchè giudicare dentro al campo è più difficile. Per chi tiferò tra Inter e Milan? Sempre per la Roma…”.

Ranieri in conferenza stampa: “Adriano? Non lo so, dipende da tante cose. In settimana faremo anche un amichevole contro la Primavera per valutarlo. Sta calando di peso e la caviglia fa meno male. Quindi farà bene. De Rossi senza Pizarro gioca meglio? I ragazzi devono capire che il bene è la Roma, il gruppo e non il singolo, solo così potremo fare un grosso campionato. Altrimenti finiremo male”. 

Ranieri a Roma Channel:Gli episodi non si riescono a vedere bene. Però se viene ammonito Menez al quarantesimo secondo del primo tempo. Allora Melo? Gli altri episodi non li voglio commentare. Io dico questo: perché a loro si e noi no?  Hanno fatto come con il Brescia, stavano in 11 chiusi,dovevamo essere più incisivi, abbiamo provato anche a vincere. Alla fine risultato giusto. Bisogna ringraziere questi ragazzi che hanno fatto bel nucleo di partite. Aspetto Pizarro, Taddei, Adriano, Perrotta. La Roma ha bisogno di tutti. Giocando ogni 3 giorni è importante poter inserire gli altri che stanno in forma. Giocando ogni tre giorno qualcuno si deve riposare ed allenare così l’allenatore ha nucleo che può sempre giocare. A volte il giocatore è egoista, per me sono sempre tre punti. Rosi per Cassetti? Vedevo che Cassetti non riusciva a fare il tutto e l’ho sostituito. Scelta tecnica“.

Pradè a Roma Channel: “E’ stata una gara maschia, una bella partita. Però noi siamo una squadra forte e queste partite le dobbiamo vincere. Abbiamo preso un gol stupido, fortunatamente abbiamo recuperato subito, altrimenti sarebbe stato complicato. La partita l’abbiamo fatta noi, loro ci temevano e questo è un elemento positivo. La Roma può puntare in alto? Non può, deve!”.

 

Montali in zona mista: “Siamo venuti per vincere  a Torino e l’abbiamo dimostrato. Questa è la strada giusta da seguire.L’arbitraggio? L’arbitro è stato bravo, la partita è stata molto maschia. C’era un rigore su Mexes nel primo tempo ma dobbiamo cercare di mettere gli arbitri nelle condizioni di lavorare, non possiamo sempre giudicare gli episodi. Sono soddisfatto della partita ma alla fine pensavo di vincere. Andiamo a Palermo e vediamo… Anche quando le cose andavano male, siamo sempre stati vicini al mister. Stiamo messi meglio dello scorso anno ma dobbiamo giocare una gara alla volta, senza fare proclami e dimostrando tutto sul campo.”

De Rossi a Sky: “L’anno scorso la partita era diversa, loro erano rimasti in dieci e abbiamo giocato in contropiede. Quest’anno abbiamo fatto più possesso palla almeno nel primo tempo.  Poi dopo il gol ci siamo rilassati un po’. Si è la migliore trasferta di questo inizio di campionato. A me va bene qualsiasi ruolo in campo, dobbiamo sempre adattarci. Mi trovo bene anche se non cè Pizarro, uno dei più forti con cui abbia mai giocato. La Roma ha la consapevolezza di essere una grande squadra ma anche all’inizio del campionato ce l’avevamo…Dobbiamo fare come stasera e metterci cattiveria agonistica. La Juve era più quadrata rispetto allo scorso anno. Aquilani? Un pochino l’abbiamo rimpianto essendo romano ed essendo un grande centrocampista. Va rispettato perché insieme alla società ha deciso di andare via. Sms ad Alberto? Niente sms, ma mi fa piacere rivederlo, era la prima volta dopo parecchio tempo. In nazionale? Ho recuperato dagli infortuni, spero nella convocazione.”

Mexes a Roma Channel: “Jeremy sta facendo molto bene, sta giocando ai suoi livelli. Per quanto mi riguarda se qualcuno mi vede strano sbaglia, a me è sufficiente che la Roma vinca. Per questo ringrazio i compagni. Daniele (De Rossi, ndr) sta facendo un grande lavoro davanti alla difesa, ma anche Burdisso e Riise stanno giocando bene. Peccato per il pareggio. Noi siamo superiori a loro, purtroppo abbiamo subito un gol strano. Abbiamo ripreso fiducia, resta il rammarico per aver solo pareggiato. Il salvataggio? Faccio il mio mestiere, certe volte mi va bene, altre meno. Aspettiamo il recupero di Juan, più siamo meglio è. Se lottiamo per lo scudetto? Ora è presto, valuteremo più in là”.

Greco a Roma Channel: “Il merito delle mie prestazioni è dei compagni, giocare accanto a loro mi da sicurezza. Peccato, il risultato poteva essere ancora più positivo. Eravamo più forti della Juve. Personalmente posso migliorare, quando il mister mi ha detto che sarei stato ancora titolare un po’ mi ha sorpreso. E’ anche vero che ho lavorato tanto. A Roma si enfatizza tutto, io mi voglio godere questo momento, ma so che la personalità poi si misura nei momenti difficili”.

 

Ranieri a Sky: “Ho visto due squadre che volevano vincere. Abbiamo creato ma non abbiamo colpito, loro alla prima occasione hanno segnato. Siamo stati bravi a pareggiare ed a gestire la partita nel secondo tempo. Dovevamo essere più concreti e fare di più la partita perchè sapevo che si sarebbero chiusi dietro. Totti era stanco, sto facendo delle rotazioni ed oggi era il turno di Borriello. C’è stato il rischio di fare un campionato mediocre dopo aver sfiorato tutto l’anno passato, ma ci stiamo riprendendo. I tanti infortuni ti fanno perdere ritmo, meno male che ho ritrovato Rosi e Simplicio. Borriello ci da profondità, Vucinic e Menez attaccano gli spazi ma non sempre lo fanno. Siamo tra le migliori d’Europa? Dobbiamo lavorare tanto ed avere sempre fame. Aquilani? Non lo scopro io, complimenti alla Juve perchè ha fatto un bell’acquisto. Lo volevo al Chelsea quando aveva 16 anni. Farà bene anche in nazionale. Una Roma da 24/30″.

Aquilani nel postpartita a Sky: “Il cross per Iaquinta? E’ stato importante. Un punto giusto che ci da la conferma che possiamo lottare per lo Scudetto. Giocare contro la Roma? Questi giorni sono stati durissimi per me perchè giocare contro la Roma per me è sempre un’emozione particolare”.

 

 

Chiellini nel primo tempo a Sky: “Il rigore? Dal campo spesso non si vede bene, in ogni caso è una bellissima partita fra due squadre fortissime”.

 

 

Conti nel prepartita a Sky: “Il mister fa le sue scelte e le rispettiamo, sta facendo giocare quelli che reputa più in forma nel momento come Greco. Menez più forte di me? In questo momento si perchè non ce la faccio più a correre. A parte i paragoni, è molto importante per la squadra”.

Marchisio nel prepartita a Sky: “Cerco di fare sempre quello che mi chiede il mister, dobbiamo entrare concentrari perchè la Roma è molto forte. Noi sappiamo che oggi sarà importante vincere per approfittare anche degli scontri diretti di domani. Menez? Menez è molto importante per loro, sa fare la differenza“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>