Tommasi: “Non esiste il razzismo nel calcio”

di M.V. Commenta


L’ex giallorosso Damiano Tommasi, ospite a Vicenza di una cerimonia sportiva, ha spiegato che «non può esistere il razzismo nel mondo del calcio. Gli episodi più gravi di razzismo sono quelli che si verificano quotidianamente nella società sotto forma di discriminazione, soprattutto quelli che non vengono mai alla luce. Quello che dispiace – ha aggiunto Tommasi è che episodi come quelli avvenuti di recente a Torino, rischiano di far passare per razzista, penalizzandoli ingiustamente, una tifoseria o ancora peggio una città che sicuramente non lo è. Magari quei cori sono opera di poche decine di persone, magari in uno stadio che ne contiene diverse decine di migliaia, ma il messaggio mediatico che ne esce è ovviamente negativo e antipatico. In Italia esiste una certa cultura basata su valori forti. Storicamente gli italiani – ha concluso l’ex centrocampista della Roma – soprattutto nel Veneto e nel Nordest, sono stati emigranti dopo le guerre mondiali e adesso i loro figli e i loro nipoti capiscono la situazione di chi viene da noi a chiedere un posto di lavoro. Dalla mia esperienza posso assicurare che gli italiani non sono razzisti».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>