Roma-Parma, la conferenza di Montella: “La Roma ha bisogno dei tifosi. De Rossi e Pizarro sono perfetti insieme e Totti è un valore”

di Redazione Commenta


Roma-Parma: la conferenza di Vincenzo Montella. Da oggi in poi, al termine delle conferenze stampa, ai cronisti presenti verrà offerto un rinfresco a base di sushi e prosecco. Lo ha annunciato Gian Paolo Montali poco prima dell’inizio della conferenze odierna.
ROMA-PARMA –
“L’Olimpico dà sempre forti emozioni sia da giocatore che da allenatore. Affronteremo un Parma forte anche numericamente, sono tanti e bravi. Dovremo essere concentrati. Cercherò di non svelare le mie idee, perchè studiamo tutti le partite altrui. Anche se voi siete bravi e troverete le soluzioni, mi aspetto un Parma che avrà voglia di punti come noi. Credo che alcune partite si vincano anche con pazienza e testa, vedremo come andrà, la cosa importante è rimanere calmi. Noi abbiamo preparato la partita in un certo modo e sappiamo quali sono le virtù da mettere in campo. Prepariamo ogni opzione. Può giocare a 3 o a 4 in difesa. Non siamo certi di come possano giocare. Prima di tutto bisogna mettere la squadra migliore in campo. Poi a seconda dell’avversario ci sono delle indicazioni sul non possesso. Ma noi abbiamo l’organico più forte del Parma ed è il Parma che si deve preoccupare di noi. Il Parma giocherà come credo che possa esprimersi al meglio magari escludendo anche qualche giocatore che reputo importante e forte. Priorità è non prendere gol“.
TOTTI “600 presenze sono davvero tante. Complimenti a lui. Totti è un valore per la Roma, non è stato al meglio ma nelle ultime partite anche fisicamente lo vedo bene. Così come ha fatto bene a Genova, ci punto molto su di lui”.
MANTENERE LA ROTTA“Bisogna dare fiducia alla squadra e sicurezza ai ragazzi. Mercoledì hanno fatto tutto quello che gli ho chiesto, si stanno applicando molto e mi stanno dando disponibilità, la strada è questa L’obiettivo? E’ banale e retorico quello che dico ma si deve preparare una partita alla volta quindi noi vogliamo risalire. Possiamo farlo tecnicamente e moralmente, questo è l’obiettivo”.
RIISE – “E’ un periodo non felicissimo per John ed è stato anche sfortunato, ma è in ripresa. Castellini si è allenato poco, non credo che possa partire in campo”.
IL PASSATO “Io al passato non ci penso e non lo guardo. Io prendo in esame quello che si fa da quando ci sono io, c’è grande disponibilità, poi a volte un po’ di disappunto ci sta, sempre nei limiti.Poi abbiamo una società che ci sta vicina e che prende provvedimenti. Io non mi offendo se qualche giocatore tiene il muso. I cambi sono entrati con lo spirito giusto. Noi abbiamo preparato la partita in un certo modo e poi sappiamo quali sono le virtù che vanno messe in campo per avere una risposta generale dalla squadra. Sono virtù che non dobbiamo perdere ma dobbiamo migliorare”.
PIZARRO “Per essere chiaro, Pizarro non poteva giocare e non voleva. Dopo il secondo tempo voleva il cambio, io ho aspettato perchè levare un giocatore come lui che è indispensabile con due giocatori a centrocampo. Quindi ci ha fatto un favore e io lo ringrazio. Ovvio la prima partita si fa meglio delle altre, non è detto che giochi e non è detto che metteremo due a centrocampo, se così fosse per me è indispensabile. Io non so la storia di prima. Prima magari bisognava chiedere la disponibilità a Pizarro così come la chiedevo io. Mi auguro che venga sostenuto. Altro non posso dire. La Roma ha bisogno di sostegno da parte dei tifosi, anche per essere più tranquilli. La coppia con De Rossi? Quando giocano a due sono perfetti per me. Altrimenti non avrei insistito. Per me sono perfetti”.
CHAMPIONS“La Roma è frote. La partita è in gioco e non è chiuso nulla. Ci credo e ci crediamo ma ci sarà tempo di pensarci”.
LA PREPARAZIONE
“Questa domanda me l’aspettavo ma faccio fatica a rispondere. Lavoriamo in un certo modo, cerchiamo di mantenere dei ritmi alti in allenamento. Lavoriamo così. La Roma può reggere in novanta minuti? Questo equivale all’ultima domanda. Non lo so perchè non l’ho mai vista, per ora sono arrivaro a 74 (Montella ride n.d.r)”.
TIFOSI “Il vero tifoso romanista è sempre vicino alla squadra. Domani mi aspetto un calore particolare. Il pubbico ci darà una mano. Il pubblico deve sostenere i nostri calciatori”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>