De Rossi che traguardo, 200 presenze in A solo con la maglia della Roma

di A.B. Commenta

de rossi mascheratoRiportiamo l’articolo del ‘Romanista ‘sulle 200 presenze che domani raggiungerà Daniele De Rossi in Seriea A, tutte con la maglia della Roma.

Dopo la convincente prestazione che Daniele De Rossi ha fornito contro il Basilea Ranieri lo ha pubblicamente ringraziato per essere rimasto in campo per gli interi 90’, anche se questo non era programmato. Il suo assist per Vucinic in occasione del secondo gol, poi, è stato qualcosa di assolutamente strepitoso, confermando quanto DDR sia importante per la squadra. Il test con gli svizzeri, dunque, ha detto che è bello e pronto per il derby, che coinciderà con uno dei traguardi più importanti della sua ancor fresca carriera di calciatore: le 200 presenze in serie A.

Nel massimo campionato Daniele esordì il 25 gennaio 2003 in Como-Roma 2-0 giocata sul campo neutro di Piacenza. A mandarlo dentro fu Capello, che su di lui puntava moltissimo e che è rimasto uno dei suoi fans più sfegatati, tanto che quando gli chiesero quale giocatore italiano avrebbe voluto nella nazionale inglese fece proprio il nome di De Rossi, oltre a quello di Buffon. In quel torneo 2002-03 Danielino collezionò 4 partite, alla terza delle quali segnò il primo dei suoi 23 gol nella massima serie. La vittima fu il Torino, battuto per 3-1 all’Olimpico l’11 maggio 2003. La rete arrivò con uno splendido tiro da trenta metri che si insaccò alle spalle dell’allora portiere granata Sorrentino, che nell’estate passata venne inserito tra gli obiettivi di mercato della Roma. La seconda rete la segnò sempre in quel torneo e sempre all’Olimpico, all’ultima giornata all’Atalanta, nel giorno che passò alla storia come quello dell’addio di Aldair alla Roma. Il suo miglior campionato dal punto di vista realizzativo è quello del 2005- 06, nel quale segnò in tutto 6 gol. Quest’anno è già a quota 4 (Juve, Fiorentina, Catania e Udinese le vittime) e il suo record personale stagionale di marcature è ormai lì ad un passo. Chissà che già contro la Lazio non lo avvicini ancora di più. Se così fosse per lui sarebbe il secondo gol nel derby dopo quello purtroppo inutile nel 4-2 subito nel torneo passato. Contro la Lazio esordì la sera del 2- 0 firmato dal tacco di Mancini e dal gol di Emerson (9 novembre 2003) e finora ha giocato 11 volte. Il suo bilancio nel derby è in perfetta parità (4 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte), mentre il bilancio delle 199 gare che ha disputato in A (di cui 197 da titolare e solo 2 da subentrato) è di 102 vittorie, 51 pareggi e 46 sconfitte. “L’uomo mascherato” è pronto ad incrementare il bottino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>