Qarabag-Roma: buoni solo i tre punti

di Daniele Pace Commenta

Qarabag-Roma

La Roma esce vittoriosa da Baku, nello scontro con il Qarabag, ma fa un passo indietro a livello di gioco, ma soprattutto di mentalità. Dopo un’ottima prima mezzora, i giallorossi hanno completamente tirato i remi in barca, rischiando addirittura il pareggio dopo essere andata in doppio vantaggio già dopo un quarto d’ora.

Pericolo scampato solo per l’estrema pochezza degli avversari, davvero troppo scarsi, ma che dopo lo smarrimento iniziale, hanno capito che la Roma non c’era più, e hanno iniziato a correre e a impegnarsi su ogni pallone, come se fosse una finale di coppa.

Un erroraccio, e non l’unico, di Gonalons, ha poi permesso al Qarabag di segnare il suo primo e storico gol in Champions. Il francese è stato il protagonista in negativo di questa Roma, senza mordente, per un’ora abbondante. Eppure la partenza era stata più che positiva, con i giallorossi che si gettavano su ogni pallone come se fossero sotto di una rete. Ma dopo i due gol, il nulla, soprattutto nel secondo tempo. Eppure, nonostante la scialba prova, gli avversari erano così scarsi che la Roma avrebbe potuto comunque segnare altre reti, e ha rischiato veramente solo un paio di volte. A salvarsi solo il solito Dzeko, un grande Manolas protagonista anche del primo gol, e un collaudato Pellegrini. Molto male, oltre a Gonalons, anche Defrel, poi infortunato e Bruno Peres. Dalle sue parti sono passati molti attacchi degli avversari, ma anche Kolarov, per la prima volta, non è stato decisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>