Contro la Lazio, ancora una Roma a metà

di Daniele Pace Commenta

La Roma perde l'ultimo obbiettivo stagionale, salvo sorprese in campionato, con la Juve ancora impegnata su tre fronti, e lo fa con l'unica squadra con cui non doveva farlo.

La Roma perde l’ultimo obbiettivo stagionale, salvo sorprese in campionato, con la Juve ancora impegnata su tre fronti, e lo fa con l’unica squadra con cui non doveva farlo. Era preannunciata una partita difficile, con la qualificazione già compromessa all’andata, ma la Roma se l’è complicata per l’ennesima volta, come troppe volte spesso è successo nell’ultimo mese. Grande pressione all’inizio, qualche occasione, e poi il solito errore difensivo, che ha subito spento la luce, poi mai riaccesa nel secondo tempo, dove si è visto tanto cuore, ma poche idee, e soprattutto una squadra stanca, ancora una volta sulle gambe. È ormai un fatto evidente che i grandi trascinatori si siano fermati. Salah non è più brillante, Nainggolan, prima inesauribile einfinitamente lucido, ha perso smalto, pur continuando ad essere il generoso motino di centrocampo. Nel secondo tempo è sparito, con Strootman, altro giocatore che non ce la fa più, insieme a Dzeko. La Roma deve riflettere, sulle sue scelte di gennaio, quando non ha voluto acquistare quei sostituti che oggi sarebbero indispensabili per far rifiatare i suoi uomini migliori. Spalletti probabilmente andrà via, proprio per questa grande lacuna che la società ha lasciato, in una stagione che poteva essere finalmente quella delle soddisfazioni. Dopo anni infatti, la Juve è relativamente vicina, e se non ci fosse stato il calo di marzo, il discorso scudetto oggi sarebbe ancora apertissimo. L’Europa League era alla portata, così come la Coppa Italia, ma i giallorossi pagano le scelte di gennaio, e tutto ricomincerà nella prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>